venerdì 24 maggio 2013

Recensione: SORCERY "Arrival At Six"
CD 2013 - xtreem music




I SORCERY controllano gli strumenti con una meticolosità dirompente e, di conseguenza, il loro sound si manifesta senza mai scadere nel rumore fine a se stesso. "Arrival At Six" rappresenta un ottimo traguardo osservando il percorso underground della band svedese, iniziato nel lontano 1987, quando la scena 'Swedish Death Metal' prendeva piede. Sentire questi riff intricati, questa sezione ritmica martellante, accompagnati dalla voce abrasiva di Ola Malmström, non lascia dubbi sulla caratura dei nostri e la combinazione ritmo / groove è assolutamente assicurata! Non hanno mai avuto fretta i Sorcery (pensate che l'ultimo full-length "Bloodchilling Tales" è datato 1991). La strepitosa padronanza nell'esprimere le loro idee li fa risultare vincenti su tutti i fronti ed è emozionante sentirli nell'atmosfera giusta, proprio perché il metal estremo non ha bisogno di eccessivi tecnicismi per risultare coinvolgente, spesse volte i gruppi dovrebbero solo avere gusto compositivo. Beh, che altro dire? Un marchio di fabbrica, uno stile inconfondibile, proiettato avanti con maestria, coerenza e brutalità! Proprio questi aspetti li contraddistinguono da gran parte delle death metal band odierne, a modesto parere. Anche se la mia recensione su "Arrival At Six" arriva con ritardo non poteva mancare su Son of Flies webzine. Ora, spero solo che i Sorcery possano rimanere attivi a lungo. Grande band.

Contatti: sorcery.se - xtreemmusic.com

"ARRIVAL AT SIX" TRACKLIST: We Who Walk Among the Dead, Created from Darkness and Rage, Master of the Chains, United Satanic Alliance, Arrival at Six, Warbringer, Maculated Life, Beyond the Wall, Reborn Through Hate.


Nessun commento:

Posta un commento