venerdì 17 maggio 2013

Recensione: PSYCHODEUS "An Ode to the Numinous"
EP 2013 - DIY conspiracy




C'è qualità nelle idee lisergiche dei napoletani PSYCHODEUS, usciti a Maggio 2013 con il debut EP di sole due tracce intitolato "An Ode to the Numinous". 25 minuti bagnati nel liquido seminale del noise e della psichedelia, supportata da un accurato utilizzo di synth e textures.
Così più che noleggiare il sound di altri esponenti rinomati, i nostri preferiscono soffermarsi sulla propria visione d'insieme dando vita ad una dimensione parallela accattivante, nella quale le note sono ben suonate, disposte e arrangiate. Questi ragazzi si dimostrano bravi a catturare l'essenza imprevedibile e in continuo movimento di un certo filone musicale! Ogni musicista nasce libero nella personale sensibilità, infatti i Psychodeus si mettono a disposizione della musica per seguire l'oscillazione instabile, ondeggiando costantemente senza imporsi nessun confine. Consiglio "An Ode to the Numinous" a chiunque sia immerso in tali sonorità. Sono solo attivi dal 2011, ma mi sembra abbiano buone potenzialità. Attendo il full-length. Supportateli.

Contatti: psychodeus.bandcamp.com

"AN ODE TO THE NUMINOUS" TRACKLIST: Maelström, Ceremonies of Passage.


Nessun commento:

Posta un commento