venerdì 17 maggio 2013

Recensione: LLEROY "Soma"
CD 2013 - DIY conspiracy




Ruggisce incattivito il sound degli italiani LLEROY! "Soma" è il secondo album dopo "Juice of Bimbo". Beh... che dire? I nostri picchiano duro e lo fanno con notevole convinzione. Si, questi musicisti hanno tutte le carte in regola per contrastare alcune forze provenienti dall'estero (sia Europa o America). Assestano la line-up con il cambio del bassista (entra Chiara Antonozzi), stabilizzano l'italiano nelle lyrics e decidono pure di cambiare città, spostandosi da Jesi a Bologna. Novità necessarie per alimentare maggiori input. I brani presenti nel disco sono nevrotici, distorti, imbastarditi da un approccio noise/core letale esasperato da una produzione azzeccata, sporca e vigorosa. I Lleroy macinano udito e cervello a volumi consistenti, utilizzando frequenze d'urto annichilenti. Ascoltandoli mi sono venuti in mente Unsane, Helmet, Fudge Tunnel, Today Is The Day, Melvins e diverse formazioni della vecchia scena noise/rock degli anni '80/'90. Certi geni te li porti dentro sin dalla giovane età e a volte basta trovare il contesto adatto e le persone giuste per sputarli fuori. Registrato e mixato da Massimiliano Moccia al Blue Record Studio, masterizzato da Maurizio Giannotti. Diverse etichette hanno favorito la pubblicazione del cd: Blinde Proteus, Bloody Sound Fucktory, Sweet Teddy Records, Sangue Dischi, Mescaleros Crew, Only Fucking Noise Records, Narvalo Suoni. Dategli un ascolto, ne vale la pena. I Lleroy danno calci in faccia senza pietà!

Contatti: lleroy999.bandcamp.com - lleroy@hotmail.it

"SOMA" TRACKLIST: Tignola, Cuorleone, Dentro al Cerchio, Don Peridone, Soma, Ultimi Sintomi, Merda Nazionale, Omega999, Pura Grazia


Nessun commento:

Posta un commento