giovedì 23 maggio 2013

Recensione: HEBOSAGIL "Lähtö"
CD | LP 2013 - ektro records




La frase incazzata del singer apre l'opener "Ei Ole Mitään Mihin Palata" come fosse un'istantanea chiamata alle armi! Ed proprio così ascoltando
i contenuti battaglieri e violenti del nuovo terzo full-length "Lähtö".
I finlandesi HEBOSAGIL sono un discreto esempio di versatilità sonora... Componente che permette ai differenti generi estremi proposti dal gruppo di confluire nell'unica tempesta presente nel disco. Questi musicisti sanno sicuramente come tenere alta la tensione pur ancorandosi a solite strutture non proprio originali, infatti "Lähtö" ne è la prova: 25 minuti di pura aggressione, mobilitata da strutture speed/thrash metal/hardcore e passaggi sludge/doom spiritati. Comunque, gli Hebosagil non mancano di irruenza, risultando compatti sia strumentalmente che sul duro impianto verbale in lingua madre. Il 'running time' dell'album è agitato da varie forze sotterranee e alcuni pezzi ricordano da vicino il sound melmoso della Louisiana ("Ei Ole Mitään Mihin Palata", "Valinta", "Padon")... quello partorito dai vari Eyehategod, Superjoint Ritual, per intenderci. Il problema di dischi come questo è sempre lo stesso, non sono lavori brutti, ma alla lunga emanano un fetore già sentito. "Lähtö" potrebbe piacere ai più integralisti.

Contatti: ebosagil.com - facebook.com/Hebosagil

"LAHTO" TRACKLIST: Ei Ole Mitään Mihin Palata, Valot Päälle, Valinta, Kävelet Pois, Matkalaulu, Padot, Valmis Mihin Vaan, Juippi


Nessun commento:

Posta un commento