lunedì 20 maggio 2013

Intervista: GORE ELOHIM (Supercoven) - "IL SIGNORE DEL MALE"






UN ALTRO PERSONAGGIO IMPORTANTE ENTRA NEL TEMPIO DI SON OF FLIES WEBZINE. HO AVUTO L'OPPORTUNITA' DI CONCRETIZZARE QUESTA INEDITA, INTERESSANTE E APPROFONDITA INTERVISTA CON 'GORE', RAPPER NEWYORKESE EX. 'NON PHIXION' (FONDAMENTALI ALL'INTERNO DELLA SCENA HARDCORE RAP DEI TEMPI). MESSA DA PARTE QUELLA PARENTESI NEL 2006, GORE INTRAPRESE LA SUA STRADA SOLISTA. INFATTI NEGLI ULTIMI ANNI/TEMPI E' DA MOLTI CONOSCIUTO COME SUPERCOVEN, GORETEX, OGGI (APPUNTO) DIVENTATO GORE ELOHIM. PRONTO AD ESPLODERE CON
IL SUO NUOVO ALBUM "ELECTRIC LUCIFER" (A BREVE L'USCITA). L'INTERVISTA
E' STATA UN'OCCASIONE PER CONOSCERE QUALCOSA IN PIU' DEL PASSATO, DEL PRESENTE E MOLTO ALTRO ANCORA. RINGRAZIO L'AMICO LEONARDO "SUNDAY" DEI SAVONESI DSA COMMANDO PER AVERMI MESSO IN CONTATTO CON IL GENTILE E DISPONIBILE RAPPER.

1. Ciao Gore. Voglio ringraziarti anticipatamente per la tua gentile disponibilità nel rispondere a questa mia intervista! Sono felice che i tuoi fan italiani possano leggere qualcosa in più sulla tua attuale situazione artistico/musicale a nome Gore Elohim...

- Hell, brother... E' bello essere incluso nella tua webzine. Sono contento che la mia famiglia di culto italiana mi abbia sostenuto durante tutto questo tempo (buono e cattivo). Questa è la verità... Beh, il mio background è un miscuglio tra mia madre (r.i.p.) che era bianca e mio padre messicano. Sono entrato in contatto con la musica in un'anomala giovane età, forse avevo 4 anni. Mi sono avvicinato con i dischi che possedeva mio padre, a quel tempo lui lavorava in un distributore musicale a Long Island, a New York, perciò era in grado di ottenere, o rubare (hahaha) tutti i nuovi album che arrivavano da ogni dove. Più tardi, negli anni, affermò che avrebbe preso circa 500 dollari a settimana in dischi quando il suo capo si rifiutò di pagarlo. Insomma, c'era un sacco di "fottuta musica e cultura", intorno a me. Qualsiasi cosa, da Zappa a Syd Barrett ai Soft Machine. Quelle copertine hanno influenzato fortemente la mia atmosfera. Ho iniziato ad avere i miei primi dischi a 5 anni... Se non ricordo male possedevo Blondie, Ramones e i Kiss... Sono anche stato in grado di rubare dei dischi dalla biblioteca pubblica a Long Beach. Ero finalmente preso bene mettendo degli album nella mia borsa, e sono anche stato sbattuto fuori da qualche grande coglione della sicurezza. Ero in difficoltà a casa per aver rubato quegli album dalla libreria. Così ho iniziato ad addentrarmi nel mondo del metal e nel rap, non era nemmeno chiamato hip hop allora, verso gli 8 anni ho capito che volevo fare il musicista, ma non sapevo cosa suonare. A quei tempi, volevo avere il look dei Kiss ma suonare come Rappers Delight. Ho avuto alcune idee bizzarre allora, che influenzarono l'ambiente che mi ha portato dove sono oggi. Avevo una rivista Metal a 14 anni, chiamata "Graphic Violence", i suoi contenuti erano dedicati a band metal del brutal death e anche del thrash. Custodivo il primo numero con all'interno gruppi come: Obituary, Immolation, Kreator, Testament, Nuclear Assault, Necrodeath... Nei contenuti c'era veramente un sacco di materiale/input per un bambino, ma in realtà non è mai venuto fuori nulla di tutto ciò... per poche ragioni di merda... quindi si, sono stato coinvolto nella musica estrema per tutta la mia vita, suppongo. I ragazzi normali giocavano con i giocattoli e le figurine di baseball mentre io studiavo i credits degli album sul retro o i dischi stessi.

2. Qual è il tuo background? Perché nel corso degli anni hai scelto di esprimerti attraverso questo tipo di musica? Se puoi, dammi una breve descrizione di come ti sei evoluto, dagli inizi alla tua forma attuale...

- Penso di essermi evoluto in un certo senso. Quando ho iniziato, non c'era molta negatività in giro, non esistevano orrore o stili satanici, nulla di tutto ciò. Non so, forse trovai qualcosa verso il sud/midwest nella metà degli anni ottanta, 'vera merda' intendo... Era un suono che non avevo sentito prima e decisi di inserirlo nell' hip hop. All'inizio, il mio stile era più aggressivo, roba un po' più 'shock'. Si trattava di violenza senza molta sostanza dietro, ma che era pur sempre divertente, dopo un po' ho voluto ampliare la mia tela. Penso che nel corso degli anni, sono andato avanti e indietro su un paio di stili diversi, mantenendo necessariamente l'oscurità in essi.



3. Prima di entrare nei più recenti avvenimenti che ti riguardano, mi piacerebbe tornare indietro nel tempo e sapere cosa causò la fine dei NON PHIXION nel 2006... Potranno mai riformarsi?

- Sono contento che la gente goda del mio vecchio lavoro, è bello sapere che lo amano ancora e questo vuol dire molto per me. Avrei voluto cambiare molto di esso, ma questo non importa sai?... Nessun pezzo d'arte è mai veramente finito, ad un certo punto basta fermarsi e metterlo da parte. Ho parlato con un sacco di persone da tutto il mondo e, molti mi hanno raccontato storie diverse su cosa significasse per loro... Addirittura un ragazzo mi diceva che la moglie è morta in un incidente d'auto e il CD che ascoltava in quel momento era Goretex "The Art Of Dying", quindi, potete immaginare quel marito in che cattivo stato si trovava. L'ho raggiunto per sostenerlo perché lui era davvero colpito da ciò. Insomma, un sacco di storie su come quella musica ha aiutato le persone o dato loro la forza per reagire. Quindi quegli album significano qualcosa per me in questo senso.

4. Perché la decisione di cambiare il tuo nome? GORETEX con GORE ELOHIM.

- Ho cambiato il mio nome a causa di una questione legale con la società Gore-Tex, è stato un grosso problema per un po' di tempo, quindi ho dovuto cambiare il mio nome legalmente, sono stato un po' depresso per non aver più potuto utilizzare il mio nome 'Goretex', ma comunque questa gente ha succhiato il mio cazzo haha ... Ho fatto un sogno in una notte, dopo aver mangiato alcuni funghi allucinogeni... e le due parole 'Gore Elohim' sono apparse su di me, come una nuvola... Un sogno molto strano.

5. La tua voce, i beats, le atmosfere nel tuo materiale sono sempre state inconfondibili... Rimango sempre sorpreso dal tuo approccio musicale ogni volta che ti riascolto... giorno per giorno... È incredibile! Fin dagli inizi, suoni come una bomba contro la società di merda! È corretta la mia opinione?

- Haha, sì è possibile, forse suono come una bomba all'idrogeno o un 'treno' bomba giapponese, non so. Mi piace utilizzare differenti patterns e stili di canzoni, per me è importante non rimanere mai sullo stesso flusso per tutto il tempo, niente deve essere noioso, quindi cerco di mantenere tutto brutale. I miei flussi sono taglienti come riff di chitarra. Questo potrebbe definirsi all'idrogeno.



6. La tua musica è più profonda e controversa... ricca di idee, i testi influenzati pesantemente da questa società del cazzo... tutto ciò scorre su di una struttura opprimente delle canzoni... Perché? Da dove prendi l'ispirazione? ...Libri, film, esperienze di vita vissuta?

- Per ogni cosa ho preso ispirazione da tutto ciò che mi circondava in quel momento. Mio padre, per qualche motivo, mi ha lasciato un mucchio di libri sulla stregoneria, così ho scoperto lentamente le chicche che giravano intorno a quell'universo... Poi, come ho detto prima, sono stati importanti tanti album, libri, alcune ceramiche e antichi manufatti provenienti dal Messico, come dallo Yucatan che è stato una grande influenza quando mi recai alle piramidi a gradoni. Ho avuto un cambiamento spirituale in quel luogo, ma solo dopo aver raggiunto molte delle idee che volevo esplorare, davvero difficile da descrivere a parole. Inoltre ho letto un sacco di roba di Carlos Castenada. I film sono sempre stati una parte importante del mio processo creativo, anche la sola merda che guardo oggi. Significano molto per me quando sono in una brutta zona o luogo negativo. Mi piacciono molti generi diversi, dai 60's exploitation film a Fellini... Kubrick, Jack Hill, tutti i grandi registi. Dai sadici satanici a Manhunt, e qualsiasi cosa con Henry Silva, oppure colonne sonore provenienti dall' Italia, le migliori al mondo haha.

7. "Lord Of Plague" è stata la prima canzone estratta dal tuo prossimo nuovo album "Electric Lucifer" a nome Gore Elohim. Perché la decisione di collaborare con Leonardo "Sunday" degli italiani DSA COMMANDO? Ti piace la loro musica? Per quanto mi riguarda i DSA sono veramente incredibili! Hanno una mentalità 'vera' e molto underground, proprio come te (assolutamente no posers!). Recentemente avete collaborato sulla song "Spread The Infection"...Che mi dici al riguardo...

- Conosco 'Sunday' da un bel po' di anni e come tempo fa' ci ritroviamo a darci supporto a vicenda per entrambi i progetti. Lui è un vero talento, uno dei migliori produttori del momento che purtroppo non emerge nella scena musicale come dovrebbe. Ha lavorato un po' sul mio nuovo album e sono felice che ci sia. Ovviamente sarà presente in tutto quello che seguirà per quanto mi riguarda. Le persone che lavorano con lui sono quella che si chiama una vera "famiglia", capisci a cosa mi riferisco?... Quel tipo di relazione che se lui dovesse mai uccidere qualcuno e tagliarlo a pezzi per poi buttarlo via o nasconderlo...beh, lui lo sa' che potrà contare su di me! Supporto i DSA COMMANDO anche se non parlo la lingua italiana (su cui sto lavorando...haha...), ma posso dire che quello su cui viaggiano è sicuramente estasiante come una droga e loro sanno quello che fanno, capisci quello che intendo vero? La musica e più grande di qualsiasi lingua e di sicuro le loro tracce sono iniezioni letali.

8. Quando uscirà l'album "Electric Lucifer"? Se dovessi descrivere le nuove canzoni? Quali sono le tue aspettative?

- L'album non è ancora uscito, forse verrà pubblicato il 28 giugno o giù di lì... Penso che la mia attuale espressione musicale sia più al passo con la società odierna. L'energia, la violenza, il dolore e l'odio sono inclusi nel disco, come sempre, solo che li ho osservati dai diversi angoli delle strade, questo è un lavoro molto 'street'. La strada è dove vivo, la mia casa è lì. È possibile ottenere ciò con esperienze vere e solo così tutto può essere sincero... Capisci? ... Penso che i beats siano molto street e chiunque potrà relazionarsi con essi, se vi sono piaciuti i Non Phixion, o qualsiasi mia roba solista. E' un sound 'raw'.

9. La parola UNDERGROUND significa qualcosa per te?

- Underground non significa nulla nel 2013. Ciò significa che non sopravviverete, dovrete commettere crimini per sopravvivere e voi non lo farete. Questo non è per voi. C'è musica orribile ovunque e ultimamente ho ascoltato un sacco di cattivo 'underground'. Solo perché non si è Rick Ross non significa che sia buono.



10. Il tuo nome è diventato un 'must' per molte persone. Dopo molti anni nella scena musicale credo sia una grande soddisfazione... Sei felice di tutto ciò e dei risultati raggiunti?

- No, non sono mai contenuto o felice, perché dentro me sento di non aver messo fuori il mio lavoro migliore, qualche volta ho paura perché non so se riuscirò realmente a farlo, quindi paura che la gente non possa sentirlo. Ma, una volta che avrò pubblicato il mio nuovo materiale molti si sentiranno meglio, sono sicuro ahaha. Insomma, voglio dire che probabilmente il mio miglior lavoro è nel passato e ora per me è una nuova era. Io non mi guardo mai indietro... davvero.

11. Quando è buono/speciale un flow nel rap?

- How many times the rewind button is hit! (ho preferito lasciare la risposta in inglese! / NdR)

12.Parlami delle tue influenze, sia quelle del passato che le attuali...

- Come ho detto prima... Probabilmente sono influenzato da ogni album che ho amato, a prescindere dal genere. Prima di tutti i Black Sabbath, ovviamente... poi, James Brown, Goblin, Beach Boys, Nino Nardini, Exodus, Run DMC, Fat Boys, EPMD, Motley Crue, Clash, David Axelrod, Ennio Morricone...

13. Come descriveresti la scena musicale di New York?

- Qui la scena è quella che è, principalmente una scena 'hipsters' in 'tight womans spandex' e con pantaloni da yoga, è tutto lercio... io non mi riconosco in questo orrore. Tutti si credono rapper, produttori, ma per molti la musica non è la prima cosa, non conoscono la storia di essa, quindi in giro ci sono solo un sacco di Mac Millers...o vicini a terribile merda come quella. La maggior parte della gente è così.

14. Tutti facciamo degli errori nella nostra vita... Tu hai dei brutti ricordi? Per esempio: droga, carcere, cattive amicizie... Ripensandoci ora, c'è qualcosa che cambieresti del tuo passato?

- Chiunque io conosca ha attraversato periodi difficili, a meno che tu non sia una puttana truffatrice che non paga i suoi debiti o che ignora le sue scadenze, non conosco altre alternative. Ho "pagato" mille volte in più del dovuto tanto da aver rinunciato a parlare al riguardo, poi ti ritrovi tutti questi ragazzini tramite Twitter e tutto ciò che è relativo, loro credono di essere veri artisti. Non si può tornare indietro nel tempo e anche se vorremo cambiare alcune cose che abbiamo fatto o avremmo voluto affrontare in maniera diversa è solo una perdita di tempo. Non serve sentirsi colpevoli per un qualcosa che ti porta al nulla visto che è ormai parte del passato, sarebbe un'auto distruzione. La vita è breve. È per tutti prima o poi finirà e molto presto.

15. Gore è stato un piacere parlare con te. Questa per me è un'intervista speciale e spero che sarà un modo per creare aspettative al tuo nuovo disco. Grazie! Quali sono i tuoi piani per quest'anno? Ultime parole, rimpianti o speranze?

- Bene... Quest'anno spero di essere occupato, "Electric Lucifer" sarà disponibile dalla prima settimana di luglio... ho anche messo fuori una band death metal di New York chiamata "Eater Bleach", ho prodotto il loro album di debutto e lo sto pubblicando su Supercoven. Suonano come i Morbid Angel con una goccia di Terrorizer. Ci sarà anche il Supercoven mixtape così come un nuovo artista di nome Jak Tripper... Si sarà anche sentito un sacco di rumore su di esso. Troverete tutto disponibile su GoreElohim.com . Then later this year, the follow up to Electric Lucifer, so stay tuned. HAIL SATAN !



CONTATTI: goreelohim.com - facebook.com/GoreElohim

GORE ELOHIM line-up:

Gore - Voce



Nessun commento:

Posta un commento